Il team

CREDI SEMPRE DI POTER MIGLIORARE

Il team

23 maggio 2018 CAMBIAMENTO RISORSE UMANE TEAM 0

 

Lavorare in team è una priorità per ogni realtà aziendale, per affrontare le sfide del giorno d’oggi.

“L’uomo non è un’isola”, un famoso film “About a boy” mi fece riflettere sull’importanza di questa frase.

Will, single convinto, all’inizio del film esprime il pensiero di quanto sia bello, essere isole: passatempi da gestirsi da soli, televisori, dvd, vizi e lussi personali. Will non ha nessun tipo di legame, non cerca impegni. Nel corso del film si rende conto, attraverso la conoscenza di un ragazzino di nome Marcus che essere soli non è poi bello come credeva. Will scopre che la sua vita è piatta, monotona, non vuole più essere un’isola.

“Ogni uomo è un’isola, e rimango di questa opinione. Però, chiaramente, alcuni uomini fanno parte di un arcipelago d’isole. E sotto l’oceano, in effetti, le isole sono collegate” (Frase tratta dal film).

Per Jean Jacques Rousseau la nostra potenzialità può essere attivata attraverso gli altri.

La nostra evoluzione è un processo sociale. Il gruppo in cui si è inseriti diventa uno specchio in cui riflettersi, che porta alla consapevolezza di se stessi, di cosa è migliorabile, di quali sono i punti di forza e di debolezza.

L’uomo per natura è un animale sociale, la vita è uno sport di squadra, e il gruppo è forte quando il rapporto tra i componenti è equilibrato. Bisogna lavorare in sinergia, per un obiettivo comune, nel rispetto degli altri.

Non basta avere un gruppo di persone per avere un team. Tra i membri bisogna che ci sia un rapporto empatico, di stima reciproca.

Per formare un team efficace bisogna:

  1. avere un buon flusso comunicativo.
  2. Avere dei ruoli chiari e ben definiti.
  3. Essere allineati.
  4. Avere fiducia reciproca.

Il gruppo deve essere caratterizzato sia da un sentimento di appartenenza condivisa dai membri sia da un riconoscimento esterno. Osservando un gruppo si può capire che tipo di relazioni esistono tra i membri, quali canali di comunicazione usa, quali sono i ruoli. Sicuramente ogni gruppo ha al suo interno delle regole. L’interdipendenza è una caratteristica fondamentale del gruppo. L’individuo passa da una situazione d’indipendenza con propri obiettivi, a una di dipendenza reciproca dagli altri, ristrutturando le priorità personali, per arrivare a realizzare degli obiettivi comuni (groupship).

“Nessuno di noi è tanto in gamba quanto noi tutti messi insieme” (Roy Kroc, fondatore di McDonald’s).

“Nella lunga storia del genere umano (e anche del genere animale) hanno prevalso coloro che hanno imparato a collaborare ed a improvvisare con più efficacia.” (Charles Darwin)

Tuckmann e Jensen osservando dei gruppi di lavoro hanno individuato cinque stadi di sviluppo del team:

  1. forming: reclutamento delle persone, formazione del gruppo.
  2. Storming: livello di conflitto tra i membri dove si discutono le differenze di obiettivi.
  3. Norming: si arriva alla definizione delle norme del gruppo.
  4. Performing: si realizzano gli obiettivi, secondo un principio di cooperazione.
  5. Adjournoing: fase in cui il gruppo si scioglie.

Wheelan altro studioso ha individuato cinque stadi:

  1. dipendenza e inclusione: momento in cui si forma il gruppo.
  2. Contro dipendenza e conflitto: esistono qui contrasti dovuti alla tendenza a evitare i compiti o per bisogni che non sono soddisfatti.
  3. Fiducia e struttura: è qui data una struttura al gruppo, con ruoli e norme.
  4. Lavoro: s’iniziano a realizzare gli scopi definiti.
  5. Fine del gruppo: il suo scioglimento.

Interdipendenza è il paradigma del noi: “Noi possiamo farlo, noi possiamo collaborare”. Condividere quindi le proprie capacità per conseguire un obiettivo. Il gruppo è caratterizzato sia da un sentimento di appartenenza sia da un riconoscimento esterno. È regolamentato da delle norme ossia degli atteggiamenti e comportamenti accettabili per i membri. Le norme difficilmente si modificano una volta stabilite, ma con obiettivi diversi possono variare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti